Phone:  +390117428211
Mail:  

Cyber-Security nella Sanità: ecco perché è importante

By / 18/05/2017 / / 0 Comments

Sanità e sicurezza informatica al centro dell’attenzione dopo gli attacchi hacker

 

Gli attacchi hacker di questi ultimi giorni perpetrati attraverso il virus WannaCry, hanno riportato alla luce l’importanza di un’adeguata cyber-security, ovvero sicurezza informatica, specie in settori cruciali come quello della sanità.

Il mancato rispetto di norme di sicurezza informatica nell’ambito medico e sanitario può avere conseguenze gravissime, per questo è fondamentale che tutti i dati sensibili e quant’altro riguardi l’ambiente clinico a livello digitale vengano preservati da minacce di qualsiasi tipo.

Secondo uno studio dal titolo Data Breach Investigation Report 2017 di Verizon (leader mondiale di soluzioni innovative per le tecnologie e la comunicazione), nel settore Healthcare si sarebbero verificati ben 458 incidenti, dei quali 296 con rivelazione confermata di dati.

Tali problematiche si sarebbero verificate per la mancanza di sicurezza e di attenzione in tre particolari momenti:

  • Cattivo uso dei privilegi
  • Errori vari
  • Furto o perdita dei dati

Il dato più preoccupante riguarda la salute dei pazienti: la vulnerabilità dei sistemi informatici nell’ambito sanitario può veramente mettere a rischio la salute dei pazienti oltre che apportare un ingente danno economico alle strutture e al Sistema Sanitario stesso.

Già i sistemi sanitari erano vulnerabili in formato cartaceo, ma adesso con la diffusione di sistemi informatici, sono ancora più a rischio per via degli attacchi hacker e quindi ancora più bisognosi di controlli accurati e rigorosi.

A questo proposito alla fine del 2016 la FDA ha pubblicato la sua ultima guida sulla sicurezza informatica dei dispositivi medici dopo la messa in commercio.

La guida tratta ovviamente dell’importante tema della cyber-security e chiede alle aziende di operare in modo strutturato per pensare e agire su problemi di prodotto, hardware, software e rete, in modo che il rischio sia controllato e minimizzato.

Ricorda inoltre quelli che sono gli strumenti più a rischio dal punto di vista della cyber-security come i dati personali e medici, l’uso di dispositivi Mobile e l’Internet of Things.

Leave a reply