Phone:  +390687824811
Mail:  

Informatica e istruzione: settore IT troppo indietro nelle scuole

By / 06/07/2017 / / 0 Comments

“Road to Digital Learning”: uno studio mette in luce le lacune del settore IT nelle scuole

 

Dell’importanza cruciale che l’informatica e le nuove tecnologie ricoprono nell’ambito scolastico, se ne è parlato molto spesso negli ultimi tempi. Tuttavia, nonostante gli sforzi fatti in direzione di un miglioramento qualitativo e quantitativo del settore, i risultati purtroppo sono ancora al di sotto delle aspettative.

E’ soprattutto la distanza tra scuola e digital learning a impensierire, perchè in realtà proprio la possibilità di applicare lo studio dell’informatica nelle scuole ad un livello superiore, potrebbe significare una consistente svolta nel settore scolastico.

Invece, dallo Studio Fujitsu, è emerso che più della metà delle strutture analizzate, tra istituti, college e università, arranca e non riesce a rimanere al passo con i cambiamenti tecnologici. Otto scuole su dieci continuano a investire in attività di base come la connettività di rete e computer portatili, ma i risultati sono ben lontani da quelli sperati.

Lo studio di settore, denominato “Road to Digital Learning”, fotografa una situazione parecchio arretrata dal punto di vista della compenetrazione delle nuove tecnologie e della digitalizzazione a livello scolastico, proprio laddove invece potrebbe avere molto successo grazie alla maggiore facilità di apprendimento che gli studenti più giovani hanno, sia per una questione di maggior tempo libero che di flessibilità intellettuale.

Lo studio ha messo in atto una survey condotta su oltre 600 reponsabili IT di scuole di vario tipo in ben sette Paesi come Australia, Germania, Hong Kong, Indonesia, Thailandia, Regno Unito e Stati Uniti.

Lo scopo di un maggiore utilizzo delle tecnologie informatiche all’interno degli istituti o delle università è sempre quello di rendere l’esperienza dell’istruzione più avanguardista, interattiva e partecipativa, ma la realtà è che nonostante le migliori intenzioni, i sistemi informatici delle scuole restano vecchi e il loro ricambio o introduzione viene rallentato dalla mancanza di risorse o dallo spreco delle stesse.

Molte strutture scolastiche d’altra parte, si rendono conto non solo di quanto la presenza dell’informatica e delle nuove tecnologie nelle scuole sia importante per il futuro digitale delle stesse e dei suoi alunni, ma ricevono allo stesso tempo ingenti pressioni sia da parte dei genitori – che hanno aspettative molto alte nei confronti del luogo in cui studiano i propri figli – sia dagli enti che premono affinchè le scuole siano più competitive anche a livello internazionale.

Le sfide future saranno quelle riguardanti non solo il miglioramento delle reti informatiche e della connettività, ma anche l’aggiornamento di software e dispositivi, l’introduzione di sistemi di sicurezza e di nuove tecnologie come il cloud e il machine learning. Solo in questo modo si potrà cercare di minimizzare il gap digitale.

Leave a reply