Phone:  +390687824811
Mail:  

Informatica e lavoro: occupazione 4.0 e prospettive future

By / 25/07/2017 / / 0 Comments

La digital transformation sta modificando lo scenario occupazionale: ecco quello che ci aspetta.

 

La diffusione dell’informatica, la sua democratizzazione e, soprattutto, la digital transformation, stanno modificando il mondo dell’industria, della sanità, della pubblica amministrazione e tanti altri settori portando, di fatto, ad un cambiamento netto del mondo del lavoro.

Si tratta di un cambiamento che sta avvenendo sotto i nostri occhi e del quale molti di noi sono ormai più che consapevoli, eppure molte aziende e molti settori considerati più tradizionali, fanno ancora fatica a stare al passo con questi cambiamenti.

Di certo c’è che importanti studi di settore condotti recentemente, hanno messo nero su bianco quelli che sono gli scenari futuri in materia di occupazione e lavoro, basti pensare che il World Economic Forum ha stimato che la trasformazione digitale e i cambiamenti geopolitici che ne deriveranno, provocherà da qui al 2020 la perdita di 7,1 milioni di posti di lavoro, concentrati in gran parte nel terziario (quindi figure professionali appartenenti alle categorie degli agenti di viaggio, degli avvocati, dei call center, dei traduttori, degli addetti alle paghe e altre professioni molto poco inclini alla trasformazione digitale).

Al tempo stesso però nasceranno 2 milioni di nuovi posti di lavoro proprio nel settore digitale, quindi dai data scientist, ai manutentori dei robot, dagli ingegneri biotech, agli industrial designer fino ai fondamentali specialisti di cybersecurity, senza contare tutte le nuove professioni legate a internet e al web, come i consulenti strategici aziendali, i social media manager, i seo expert e così via.

Ovviamente la prospettiva della scomparsa di numerosi posti di lavoro sconcerta alquanto, ma bisogna essere pronti al cambiamento che è già in atto e che continuerà ad andare avanti a velocità sostenuta.

Senza contare che a questo scenario bisognerà aggiungere l’aumento del fattore automazione e l’introduzione di robot e altre tecnologie che in parte sostituiranno sempre di più alcune fasi del lavoro umano, portando di fatto la digital transformation a livelli ancora maggiori dal punto di vista occupazionale.

Tecnologia informatica e robotica d’altronde aumenteranno la produttività globale e questo è sicuramente un dato positivo dal punto di vista economico: si tratta dunque di un cambiamento che in ogni caso apporterà dei miglioramenti a livello globale, la sfida sarà quella di far sì che aumentino le competenze dei singoli lavoratori così che si trovino nella condizione di essere più flessibili e integrare la propria professione con altre competenze più specifiche dal punto di vista digitale.

 

Leave a reply